Cosa è una porta blindata?

Innanzitutto definiamo meglio il concetto di porta blindata: si tratta un prodotto che viene costruito e pensato per garantire la sicurezza di una casa o di una attività, con specifiche caratteristiche anti-scasso e anti-effrazione.

Una porta blindata è costituita da due anime: la prima è formata dal telaio (solitamente in acciaio, o comunque con un profilo di questo materiale), mentre la seconda è costituita da un controtelaio fissato al muro della casa.

Tutte porte blindate in commercio devono essere omologate secondo la normativa UNI EN 1627/1630, e aver superato i test di prova-carico statico, di prova-carico dinamico e di prova-attacco manuale.

Classi di appartenenza

In base a specifiche caratteristiche e prove di resistenza sono state definite sei classi di appartenenza che definiscono le prestazioni stesse della porta: si va dal grado minimo che è il numero 1 fino a quello più prestante che è la classe 6, praticamente impossibili da espugnare e dedicate ad aziende, grandi strutture, banche e via dicendo.

Per una abitazione è consigliabile almeno acquistare una porta blindata di classe 3 in su, in quanto le prime due classi sono facilmente attaccabili anche con scarsi mezzi ed esperienza.

Caratteristiche di una porta blindata

Una porta blindata, come dicevamo prima, è costituita da molti elementi. Ognuno di essi è importante per la tenuta della struttura e contribuisce a renderla difficile da aprire.

Telaio e controtelaio sono le parti principali: devono essere in acciaio e molto resistenti alla torsione, allo sfondamento e all’utilizzo di leve come piedi di porco e simili.

Tutto ciò ruota intorno a una parte della porta detta cerniera. Anch’essa deve resistere ed essere costruita con le migliori tecnologie, altrimenti il rischio è che si possa spezzare.

Un altro elemento molto importante è ovviamente la serratura. Ne esistono molti tipi e di svariate qualità costruttive, considerate che è il primo punto ad essere eventualmente attaccato da un malintenzionato. La sua resistenza è fondamentale: il cilindro e il suo defender devono rispondere ai migliori standard di sicurezza.

Catenacci, corazza e pannelli sono infine gli ultimi elementi di una porta blindata. I primi regolano il funzionamento dell’apertura della porta, la seconda è una componente solitamente in acciaio che si va a inserire nel telaio, gli ultimi sono invece elementi puramente estetici che servono a coprire l’anima della porta.

Prezzi delle porte blindate

Il consiglio migliore che vi possiamo dare è quello di analizzare tutte le componenti di cui abbiamo appena parlato, considerando soprattutto il rapporto qualità/prezzo più che il costo specifico.

Indicativamente il range di prezzo delle porte blindate di classe 3 o 4, che sono quelle consigliate per le abitazioni comuni è compreso tra 1200 euro e 3500 euro per quelle interne di classe 3, da 2500 euro a 400 euro per quelle esterne di classe 3.

Porte blindate di classi superiori, da interni, possono superare le 4000 euro, mentre i modelli da esterno, dalla classe 4 in su, hanno un costo che può oscillare dai 3000 ai 6000 euro in base alla qualità e alle componenti estetiche.